Morsi

Nello strigliare i muli,
fra i soldati, di letali
zoccolate all’ammorbare
dello sterco si sbiascica,
in discorsi smozzicati,  
frantumati dal Cordiale,
ed in crescendo morde il mulo;
corre voce che ostinato
non molli mai la presa
e che gli Alpini, a baionetta,
gli squartino il gozzo per salvare
l’arto del commilitone.
Nelle valli montane,
mostrano sparuti anziani
falciando l’omero troncato
dai denti arrotati, 
masticati dalla bestia,
sono pavidi, silenti, infiltrati
fra i nobili amputati
dalla terra di nessuno. 

2 commenti su “Morsi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *