VII

Da “qualcosa” che sta prendendo forma, forse.

VII.

La sapevo foriera di morte,
la sola presenza del corvo;
Jung indicava lo stormo,
tetro latore, roco sgranchire
l’ali, in cerchio gracchiando,
ma tu lo vedesti  affamato,
planare sull’erba, rapace,
rapire il pulcino al germano,
l’ultimo, in coda, nel prato.

A R.N.

Dicono, madri, i figli
vostri sbrigliati nel tempo,
nei colori vanno all’abbuiare.
Tutto gli è dato,
salvo il rimedio
estorto da Mida,
braccato Sileno;
nulla è proibito ed ignare
donate all’ultimo il nero.