Come

Le immense fosse spalancano i cieli,
ruote di falco sorvegliano i morti,
che spento l’abbrivio non hanno nome

né volti.

All’ombra le donne spiumano leste,
sparlano, ridono: questa è – rivedi –
l’arte del “come”.