Poesie dalla Puglia – III – I neri

 

I neri l’incontri
ancora per strada;
non sono azzimati,
s’abbigliano sempre
a cavallo fra il fante
e il civile, ma l’occhio
sinistro quando saluta
ti scruta un po’ torvo,
prede che sono del mal
seducente dell’obbedire.
 
***
 
Quando s’incappellano,
accampando il diritto
di schiacciarne diversi,
forti di giunte sorde
allo svolgere del tempo,
s’adunano i cordoni
di polizia e sciamano
sul luogo i giornalisti,
a scrivere di come
la storia s’impantani,
nel tacco, coi fascisti.


Share