Pianure

Sogliono certuni
detestare la pianura
e la retta sua statica
tensione abbonacciata,
eppure il bifolco, solo,
come il lupo di mare
ne avvista lontano
l’incresparsi delle spighe.
Tu pure assimilavi
pianura a semi-pianura e collina,
così affermavi ad onta
del saper di geologia,
a significar d’aborrire
anzi il declivio, l’erta
inconcepibile, che scema
e fonde nelle tavole
d’erba medica e poi grano,
nel soverchio paglierino
che vivifica la luce
cobalto dei nubifragi. 

Share