Mickleburgh


L’inverno a Bristol,
calata la pace,
altèro e siderale
ruminò i pezzenti;
brinava loro
l’alito in trachea
e gli spilli di ghiaccio
(non esistono scevri
da ogni arbitrio,
se non in Kolyma)
squagliavano in gola
al crocchio fortunato
che s’accozzava in strada,
bruciando l’armadio
depredato, la botte,
i largiti pianoforti.


Share