Argilla

 [fonte]
Ammaliò il tradimento,
sì da vendere un Dio
e prim’ancora
dell’avvento di Malkuth,
esso ruppe le armonie;
sicuro vestì d’aria
dopo la cacciata,
quella tensione immota,
che nondimeno fece
Dylan mostrarsi
elettrico a Newport,
se già ne incisero
racconti per fissare
le tradizioni orali,
avanti degl’inchiostri.

Mickleburgh


L’inverno a Bristol,
calata la pace,
altèro e siderale
ruminò i pezzenti;
brinava loro
l’alito in trachea
e gli spilli di ghiaccio
(non esistono scevri
da ogni arbitrio,
se non in Kolyma)
squagliavano in gola
al crocchio fortunato
che s’accozzava in strada,
bruciando l’armadio
depredato, la botte,
i largiti pianoforti.


Share

Artico

Ho visto inabissare,
che il narvàlo spira,
ultimo il corno
rivolto all’aurora
e dal dorso gli squarci 
sfiatare il soffio 
sui ghiacci a levante.
Laggiù dove insorge 
tenue la lunga mattina,
perduti gli arpioni,
s’adunano i morti.

Share