Ottobre 2014

Le trote immortali

Marinetti al mito
l’occhio strizzò
infarcendo le trote di noci
e passandole al fuoco,
le parò appresso con vesti 
intrecciate di rabbia e valore,
le rese immortali,
ne fece guizzanti titani.

Share

Vuoto

[fonte

Publio Quinto Marcello
colla destra slacciò
il paludamento e vide
mozzato l’avambraccio
un giorno all’indietro
dal barbaro lesto.
Resse pur lo scudo,
la mano fantasma
ruppe mascelle e coppe
sollevò l’indomani,
poi scrisse mancino
che il vuoto contiene.


Share