Downloading communism


L’anno scorso il calciatore Borriello accusò Saviano di aver lucrato su Napoli, per poi scusarsi. Erano “cose più grandi di lui”. Così disse.
Del tipo: sono calciatore, a quello penso. Se avesse avuto il bagaglio necessario alla critica, per quanto mi riguarda, avrebbe potuto anche scrivere un saggio anti-Saviano.
Ora le care Ely & Belen esprimono giudizi negativi sulla manifestazione “Se non ora quando?”; per il momento non hanno fatto un passo indietro, e non lo faranno benché sia necessario, dal momento che hanno sconfinato di diversi chilometri.
A questa mia riflessione, un conoscente ha concluso che, lapalissiano, sono comunista.
Tralasciamo per brevità il fatto che io non mi ritenga un fossile di dinosauro.
Ho pensato che allora Ely & Belen siano di destra. E’ riduttivo osservare che, semplicemente, abbiano toccato argomenti per loro spinosi. Da cosa si capisce, così, a vista, la loro “destrità”? Forse ci si annusa fra simili; un senso sottile, che non si può spiegare. Un senso che non ha bisogno di parole. Il mio conoscente lo sapeva fin da prima, prima della loro uscita inopportuna. 
Allora, proseguendo, ho intuito che l’essere pendenti verso sinistra, o dall’altro lato, comprende un quid, che sfugge ancora ad ogni verifica psicologica, sociologica, e rigorosamente “chimica”. Siamo predeterminati e ci annusiamo, insomma, grazie ad un gene attivo, che un giorno scopriranno.
“Scoperto il gene della sinistra!”, “Scoperto il gene della destra!”.
A quel punto, potremo scegliere l’inclinazione politica del nascituro ed i cattolici si moltiplicheranno in modo virulento, perché staranno sì manipolando l’opera di Dio, ma per Dio, in suo onore, e forse scriveranno fiumi di parole per spiegare che – non ce n’è – quella è la volontà di Dio. Saremo proprio in una babilonia di sterco, soffocheremo.
Li mangeremo. Altro non si potrà fare.
Accoglieremo la modesta proposta di Swift: li faremo crescere ben pasciuti, poi li passeremo allo spiedo, alla griglia, ripieni, bolliti, col rafano, piccanti, al curry, come ci andrà…
E così, finalmente, per buona pace di tutti, scopriremo che, realmente, i comunisti mangiano i bambini.

Aggiornamento (12/09/2011): non avevo proprio torto. Ora puntano l’indice verso una zona del cervello, l’amigdala. Leggete: destra-sinistra-cervello.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *